Dal paesaggio alla Figura

di  - 1971

Presentazione della mostra alla galleria Petrarca di Parma

Alla Galleria Petrarca ritorna Alfonso Borghi, un giovane pittore reggiano che già si era presentato un paio di anni fa con una serie di paesaggi vigorosi. Il tema unico della sua mostra attuale è costituito dalla figura; Borghi è uscito cioè dalla schiera sempre troppo numerosa dei naturalisti imitativi per affrontare uno dei problemi più complessi della pittura.

Ecco quindi nelle sue tele gli uomini della bassa con il loro carico di eredità antiche, fatte di lavoro e fatica, a contatto con le contraddizioni dell'odierna civiltà. La matrice stilistica proviene senz'altro dal realismo, con le relative indicazioni contenutistiche e dichiarative, ma perviene alla forma compiuta attraverso un deciso processo di semplificazione.

Borghi tende a spogliare la figura di tutti gli orpelli retorici per restituirla in termini di pittura chiara e leggibile, ma non descrittiva. La composizione appare ripartita in una sobria struttura disegnativa, fatta di tessiture equilibrate e di soluzioni plastiche; il pittore non vuole lasciare spazio al vago e all'incerto e richiama ad un significato esplicito ogni aspetto del suo discorso.